sta caricando...

Guardatevi intorno.

Osservate le persone nella vostra vita.Guardate i cambiamenti in voi stessi.

Il mondo non è forse un po’ cambiato rispetto a com’era giusto pochi anni, pochi mesi, o addirittura poche settimane fa? Tutto sembra andare così velocemente che è difficile stare al passo. Qualcosa sta sicuramente accadendo nel mondo, qualcosa di misterioso ed inspiegabile. Potreste anche esserne spaventati a morte. Vedete disastri atmosferici, devastazioni ecologiche, la violenza nella società, il ridicolo nei mass-media.

Siete anche consapevoli che c’è più di uno sparuto numero di convincenti profeti che hanno profetizzato un certa apocalisse per questo periodo, e continuano a farlo.

E quando le grandi catastrofi non arrivano in un determinato momento, allora le spostano semplicemente un po’ più avanti. E più previsioni richiedete loro, più disperati vi sentite, dato che non c’è nessuna pentola d’oro alla fine del loro “arcobaleno”.

Così, per conservare un po’ di sanità mentale, ignorate e screditate spontaneamente quello che vi viene detto, continuando a pianificare il futuro come se niente stesse per accadere. È veramente l’unico modo per andare avanti nella vita quotidiana?


David Wilcock




lunedì 7 aprile 2008

Il nuovo Catania targato Zenga infiamma il Massimino e fa il CAPPOTTO al Napoli!

Le mosse del debuttante allenatore etneo stendono un Napoli in giornata no.
Tre legni per gli azzurri.


Pomeriggio di fuoco al Massimino dove si affrontano un Catania con assoluto bisogno di punti ed un Napoli virtualmente salvo e quindi capace di qualsiasi risultato; gli etnei non possono più perdere punti ed il presidente Pulvirenti si augura che il cambio di guida tecnica avvenuto in settimana tra il dimissionario Baldini e l’esordiente in campo italiano Zenga porti i risultati sperati; i tifosi rossoazzurri hanno già annunciato la contestazione in caso di mancato risultato. D’altra parte il Napoli ha virtualmente raggiunto la salvezza con largo anticipo e può ora giocare senza particolari patemi d’animo, candidandosi come mina vagante di questo finale di campionato; tra l’altro Reja vuole provare a guadagnarsi la riconferma e un posto in Uefa sarebbe di sicuro un ottimo biglietto da visita...
L’esordio di Zenga termina così tra gli applausi, grazie ad un Catania determinato ed aiutato dalla buona sorte con i legni della porta di Polito che hanno negato in tre occasioni il gol agli azzurri, comunque assai imprecisi e apparsi a volte addirittura svogliati. Il Catania guadagna punti preziosi in classifica e si prepara nel migliore dei modi al derby contro il Palermo di sabato prossimo, mentre gli azzurri devono darsi una svegliata per non rischiare altre figuracce domenica prossima al San Paolo contro l’Atalanta di mister Del Neri.

Naturalmente io NON commento una partita del genere!
Questo articolo è preso da goal.com.

4 commenti:

Anna Lisa ha detto...

Amore come non commenti?A noi interessa tanto il tuo parere....mi dispiace tanto per il tuo Napoli ..ma sono felicissima per il Milan che è riuscito ad interrompere la serie positiva del cagliari e spero che Sabato sera alle ore 20.30 il Milan ospite della Juventus a Torino per la settantreesima volta nella storia, ( prima volta che si incontrano all'Olimpico)riesca oltre tutti i pronostici a farci sognare....Forza Milan ......Ti amo amorino...

Antonio Bello ha detto...

Il mio parere amore?Semplice: PARTITA VENDUTA!

rdl1980 ha detto...

Antonio carissimo, il campionato del napoli è finito... abbiamo fatto un ottimo campionato e ora lotteremo per fare qualche altro punticino con squadre nella stessa nostra situazione (e cioè salvi e senza problemi di classifica).
L'anno prossimo ci si divertirà di più ;)

Antonio Bello ha detto...

Speriamo cumpà, anche perchè continuare a guardare le partite e sapere che non si ha una motivazione per vincere non è che mi piaccia poi così tanto.Anzi credo che non comprerò una partita fino a fine campionato...Naturalmente la vedrò ma al bar o da te!Cià Rosà!

News dai Blog amici