sta caricando...

Guardatevi intorno.

Osservate le persone nella vostra vita.Guardate i cambiamenti in voi stessi.

Il mondo non è forse un po’ cambiato rispetto a com’era giusto pochi anni, pochi mesi, o addirittura poche settimane fa? Tutto sembra andare così velocemente che è difficile stare al passo. Qualcosa sta sicuramente accadendo nel mondo, qualcosa di misterioso ed inspiegabile. Potreste anche esserne spaventati a morte. Vedete disastri atmosferici, devastazioni ecologiche, la violenza nella società, il ridicolo nei mass-media.

Siete anche consapevoli che c’è più di uno sparuto numero di convincenti profeti che hanno profetizzato un certa apocalisse per questo periodo, e continuano a farlo.

E quando le grandi catastrofi non arrivano in un determinato momento, allora le spostano semplicemente un po’ più avanti. E più previsioni richiedete loro, più disperati vi sentite, dato che non c’è nessuna pentola d’oro alla fine del loro “arcobaleno”.

Così, per conservare un po’ di sanità mentale, ignorate e screditate spontaneamente quello che vi viene detto, continuando a pianificare il futuro come se niente stesse per accadere. È veramente l’unico modo per andare avanti nella vita quotidiana?


David Wilcock




domenica 11 gennaio 2009

Napoli - Catania 1- 0...di nuovo in zona Champions


La terra trema a Fuorigrotta, il Napoli vince il "derby dei Vulcani" si prende tutta la Sicilia e attacca il Continente.
Christian Maggio entra in porta con il pallone quando il cielo volge all'imbrunire. Lavezzi gliela mette a punta di coltello: una lama sottile che spezza il sortilegio ed infiamma i cuori impavidi del San Paolo quando mancano 10 minuti alla fine. E alla prima del 2009. Un gol "alla mano" di nobiltà rugbistica con Denis che esce dalla mischia, appoggia al Pocho che lancia Maggio nudo alla meta.
Dopo il Palermo cade anche il Catania. E' "all inclusive" l'itinerario siciliano scelto dagli azzurri. Napoli con tutti i sacramenti sull'altare del campionato: 33 punti, quarto posto.
Parolina magica e sogni d'oro. Il San Paolo è l'Eldorado. Il Paradiso siamo noi!

fonte: sscnapoli.it

IL TABELLINO

Napoli: Iezzo, Cannavaro, Rinaudo, Contini, Maggio, Blasi, Gargano, Hamsik (30' st Russotto), Vitale (46' st Aronica), Denis, Lavezzi (47' st Pazienza). A disp. Gianello, Montervino, Bogliacino, Pià. All. Reja

Catania: Bizzarri, Sivestre, Terlizzi, Silvestri, Izco (33' st Baiocco), Biagianti (27' st Ledesma), Carboni, Tedesco (39' st Plasmati), Sardo, Morimoto, Mascara. A disp. Antenucci, Sabato, Dica, Martinez. All. Zenga

Arbitro: Celi di Campobasso
Marcatore: 35' st Maggio
Note: ammonito Morimoto. Al 21' pt Bizzarri ha parato un rigore ad Hamsik

Video Sintesi:


SEMPRE E SOLO FORZA NAPOLI WAGLIU'!

2 commenti:

Antonio Bello ha detto...

Volevo lasciare un commento al mio "Amico di Blog" Antonino Bulla che è un tifoso del Catania.
Volendo essere obiettivo sulla giornata di ieri affermo che cmq è stata una partita sofferta per entrambe le squadre e, tralasciando gli episodi da una parte e dall'altra, volevo fare dei complimenti al Catania(non l'avevo mai vista giocare, fino a ieri contro il Napoli), mi sento di affermare che darà del filo da torcere a molte grandi di questo campionato perchè ha un ottima difesa e degli ottimi schemi da calci piazzati. PS: Poi mi devi dare delle chicche sul tuo sito web, magari ci scambiamo le mail e ne parliamo in privato!

Elicus ha detto...

Io dico invece solo un unico monito ....

FORZA NAPOLI !!!

News dai Blog amici